Quanto costa un sito web?

quanto costa un sito web

Il Web: una giungla piena di serpenti…ma anche piena di occasioni. Quanto costa un sito web? A cosa serve? A chi affidarsi e chi è il webmaster?

Nell’era 3.0 e nella società odierna, piena di tante distrazioni e poche certezze, pochi sono a conoscenza di quanto costa un sito web. Il suo reale valore non è apprezzabile a causa di diversi fattori che inficiano in negativo, allontanando dalla gente l’idea che un sito web sia realmente utile e chi lo realizza sia realmente un professionista.

Il filo comune denominatore di cotanta ignoranza è altrettanta ignoranza. Questo termine è, spesso, associato a significati e discorsi negativi, ma tutto è tranne che un “inno alla guerra”. Sapere quanto costa un sito web è roba per chi, i siti web, li sa creare e li ha sempre creati.

Non può comprendere il reale valore di un sito web chi non è del mestiere, chi disconosce il duro lavoro che c’è dietro e chi non sa nemmeno cosa sia un sito web.

Che cos’è un sito web

Prima di capire quanto costa un sito web, bisogna apprendere cos’è un sito web, in vero. Un sito web è un insieme di contenuti multimediali (testo, immagini, foto, video e animazioni) aggregati secondo una struttura ipertestuale.

Si può paragonare ad un libro, ad un giornale, ad un negozio, ad una comunità, ad un videogioco, ad un cinema, ad una tv, ad una radio, ecc… Insomma, è la rappresentazione web di qualunque tipo di attività commerciale o multimediale conosciate nella vita offline.

Come tutte le attività commerciali e non, deve essere realizzato e costruito da persone che fanno questo mestiere, grazie ad anni di esperienza e studi, maturati in ambito informatico, multimediale, nelle telecomunicazioni, letterario e nel Digital Marketing.

Queste conoscenze sono prioritarie per chi ambisce a fare il lavoro del webmaster, figura professionale specifica e specializzata nella creazione di siti web.

La professione del webmaster

In Italia, attualmente, nonostante i siti web abbiano grande importanza da ormai 20 anni, non esiste una istituzione scolastica specifica che formi dei webmaster specializzati. Esistono le classiche facoltà informatiche, artistiche, ingegneristiche e gestionali che toccano tanti ambiti professionali, sfiorando solo apparentemente gli aspetti e le nozioni necessari alla creazione di un sito web.

Coloro i quali si approcciano a questo mondo sono spinti dalla curiosità di cercare sui motori di ricerca “come si crea un sito web”, “come si crea una pagina web”, come si crea un forum”, “come si crea un’app”, ecc… Insomma, si apprende tramite guide e tutorial, creati da altri professionisti che, prima di loro, hanno imparato a creare siti web. Grazie alle conoscenze pre-citate e con molta esperienza, si diventa dei webmaster.

In fin dei conti, allo stato attuale delle cose in Italia, il mestiere del webmaster si apprende tramite un “passa-parola” e qualche studio pregresso. Ideologicamente, da questo punto di vista, non è diverso da quei lavori artigianali di una volta, come il calzolaio, il biciclettista, l’arrotino, il falegname, l’idraulico, il levigatore di pavimenti o marmo che imparavi dai padri, dai nonni o dagli zii semplicemente “rubando loro il mestiere”.

La differenza su come si impara il mestiere del webmaster, rispetto ai lavori di una volta, sta soltanto nel “modo”. Piuttosto che lo zio, il nonno o il padre, esistono video e altri siti web che ti permettono di “rubare il mestiere” ed apprendere il perché sia importante avere un sito web, con relativi guadagni per chi li crea.

Perché mai questa gente così in gamba preferisce divulgare gratuitamente sul web l’esperienza accumulata negli anni per la creazione di siti web, piuttosto che divulgarla/insegnarla (a pagamento) in un istituto tecnico o Università? Questa domanda dovremmo porla al Ministero dell’Istruzione e ai ministri di competenza…

A cosa serve un sito web?

Partiamo, innanzitutto, col definire a cosa NON serve: non è una moda da contemplare perché “lo possiedono tutti”, non serve a diventare ricchi (diffidate da chi vi promette la luna), non è una perdita di tempo, né un passa-tempo, non è un giocattolo, una droga, uno strumento ove riporre le nostre frustrazioni o mediante il quale si può distruggere la vita alla gente.

Un sito serve ad ispirare, convincere, guidare e, infine, a vendere. Appunto, non a caso…infine, a vendere. Questo perché il sito web è uno strumento, non la ricetta della felicità, l’elisir di lunga vita o il genio della lampada che sbuca all’improvviso per esaudire i nostri desideri.

Soltanto dopo aver compreso come ispirare, convincere e guidare si può imparare a vendere qualcosa tramite un sito web e specializzarsi in quegli ambiti inerenti il marketing digitale. All’interno di questi confini il sito web è utilizzato per aumentare la notorietà del proprio brand, farsi pubblicità, creare audience e attirare cliente. La maggior parte degli ignoranti percepisce soltanto quest’ultimo aspetto, pensando che sia il più importante e non, in verità, l’ultimo della catena.

Oltretutto, insieme al webmaster, per fare soldi con un sito web si aggiungono altre figure professionali, simili a lui per formamentis. Analizzano le prestazioni del sito, i dati statistici provenienti dai visitatori e le tecniche di coinvolgimento idonee agli stessi.

Alcune di esse sono: SEO specialist, SEM specialist, Social Media specialist, Web analyst, Multimedia specialist e Digital Marketing Manager. Esistono anche figure lavorative promiscue che hanno mansioni mistificate fra quelle dei sopracitati, ma le figure professionali più conosciute sono queste.

In definitiva: nulla si crea e nulla si distrugge…ma tutto si trasforma (« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma », Antoine-Laurent de Lavoisier).

E quindi… Quanto costa un sito web?

Un sito web costa quanto necessario a ripagare tempo, sacrifici, competenze ed esperienza del webmaster e dei suoi collaboratori. Il costo è variabile, in base a quanti professionisti lavorano per la creazione di un sito web, competenze ed esperienza accumulata negli anni.

Inoltre, il costo di un sito web è influenzato dalla sua tipologia (blog, forum, sito vetrina, sito aziendale o e-commerce), dalla qualità dei contenuti multimediali introdotti e dalla qualità del server dell’hosting, nonché dai servizi ad esso connesso, fondamentali per la sicurezza ed il successo del sito web.

Multimedia Network Lab offre una vasta gamma di servizi annessi alla creazione di un sito web, compresa la gestione dei social network. Offriamo anche servizi di consulenza SEO per aumentare il posizionamento sui motori di ricerca e la visibilità del sito web. Per maggiori informazioni, consultate i nostri servizi multimediali.

Senza la comprensione di tutto ciò non si è in grado di poter dire quanto costa un sito web, né di venderlo, né di acquistarlo. Non si possiedono gli elementi sufficienti a rispettare il lavoro del venditore del sito web, né il bisogno di chi desidera acquistarlo. In poche parole, si è soltanto degli IMPROVVISATI.

Pietro Santonocito

Previous Post Previous Post
Newer Post Newer Post

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.